Un CRPE può essere effettuato nell'azienda del dipendente o in un'altra azienda. In entrambi i casi, l'attuazione del CRPE è subordinata a:

Di una convenzione firmato dal lavoratore dipendente, dal suo datore di lavoro e dalla cassa primaria di assicurazione sanitaria o dalla cassa generale di previdenza sociale, a seconda dei casi;
E un addendum al contratto di lavoro firmato dal lavoratore.

L'accordo viene trasmesso dalla Cassa malattia primaria o, a seconda dei casi, dalla Cassa generale di previdenza sociale, per informazione alla Direzione regionale per l'economia, l'occupazione, il lavoro e la solidarietà (DREETS).

Le seguenti informazioni sono incluse nel contratto di riqualificazione professionale aziendale:

Le importo del risarcimento pagato al lavoratore. Tale retribuzione non può essere inferiore alla retribuzione del dipendente prima dello stop precedente il CRPE;
La parte della retribuzione a carico del datore di lavoro (o dall'azienda ospitante a seconda che il CRPE sia svolto all'interno dell'azienda del dipendente o in un'altra azienda);
La frazione della remunerazione coperta dal CPAM o dal CGSS a seconda del caso. L'ammontare

Continua a leggere l'articolo sul sito originale →

LEGGI  Raggruppamento delle nostre pratiche di insegnamento e formazione (TEAM)