L'aumento del tasso dell'indennità di attività parziale è in particolare aperto ai settori la cui attività dipende da settori relativi al turismo, alberghi, ristorazione, sport, cultura, trasporto passeggeri, eventi. Questi sono i cosiddetti settori “correlati”.
L'elenco di questi settori di attività è fissato con decreto.

Questa lista è stata ancora una volta modificata da un decreto pubblicato nel Giornale ufficiale gennaio 28 2021.

Le imprese interessate devono subire una riduzione del fatturato di almeno l'80%, le cui condizioni sono fissate da regolamento.

Aumento dell'indennità di attività parziale: dichiarazione giurata

Un decreto del 21 dicembre 2020 aveva posto un'altra condizione per alcuni settori di attività. Le aziende la cui attività principale è devono accompagnare alla loro richiesta di risarcimento una dichiarazione giurata attestante che sono in possesso di un documento redatto da un commercialista, terzo di fiducia, attestante che realizzano almeno il 50% del loro fatturato con determinate attività.

Questo certificato è rilasciato dal dottore commercialista a seguito di una missione di assicurazione di livello ragionevole. La missione di assicurazione copre, a seconda della data di creazione della società:

sul fatturato dell'anno 2019; o per…

Continua a leggere l'articolo sul sito originale →

LEGGI  Formazione per insegnare nell'istruzione superiore