L'inflazione ha continuato a salire in Francia e ha raggiunto il 5,6% lo scorso settembre. I prezzi di alcuni articoli, infatti, sono aumentati di oltre il 40%, tra il 3° gennaio e quelli fino al 2022 ottobre XNUMX. Tra i prodotti alimentari i cui prezzi sono aumentati troviamo pasta, frutta secca, carni fresche, semole, carni surgelate, farine... Di fronte a questo, cominciava ad essere verso un bonus di inflazione di 100 euroEd aiutare le famiglie sostenendo il loro potere d'acquisto. Per approfondire l'argomento, vi invitiamo a leggere quanto segue.

Chi beneficia del bonus di 100 euro per il sostegno al potere d'acquisto?

Il bonus inflazione è un aiuto a sostegno del potere d'acquisto delle famiglie più modeste al fine di consentire loro di ridurre le proprie spese. La quantità di cQuesto premio ammonta a 100 euro oltre a 50 euro perfant costi aggiuntivi.

Per una famiglia con due figli il premio è quindi di 200 euro. Questa assistenza è riservata beneficiari di prestazioni socialis a seguire:

  • Assistenza abitativa personalizzata (APL);
  • reddito di solidarietà attiva (RSA);
  • assegni per adulti disabili (AAH);
  • Assegno di solidarietà per anziani (ASPA);
  • percettori di reddito di solidarietà all'estero (RSO);
  • l'indennità di vecchiaia (AER) e l'assegno di vecchiaia semplice.

Quasi 11 milioni di persone in Francia riceveranno questo bonus di 100 euro per sostenere il loro potere d'acquisto, in particolare le famiglie più povere. Anche gli studenti borsisti beneficeranno di questo eccezionale aiuto. Non è prevista alcuna procedura amministrativa, tutto è automatizzato e il pagamento viene effettuato su base ciclica.

LEGGI  Chi ha diritto al ricongiungimento familiare?

Quando è la data di pagamento del bonus di 100€ a sostegno del potere d'acquisto?

Il prme che è stato istituito di recentee per aiutare i francesi a combattere l'inflazione sarà versato direttamente sul conto bancario dei beneficiari a partire da settembre 2022. Quasi 11 milioni di beneficiari vedranno il bonus di 100 euro apparire sui loro estratti conto dall'inizio dell'anno scolastico. La data esatta di pagamento è fissata in linea di principio per la seconda metà del 2022. Per comprendere meglio la data di pagamento di questo bonus di 100 €, ecco i dettagli di seguito:

  • Per i beneficiari dei minimi sociali e gli studenti con borsa di studio, il bonus inflazione viene percepito il 15 settembre;
  • pers beneficiari dell'ASS e il premio mensile fisso, il 27 settembre è la data di pagamento prevista;
  • Per quanto riguarda i beneficiari ASPA, sarà per il 15 ottobre;
  • E infine, per i beneficiari del bonus attività, sarà per il 15 novembre.

I pensionati hanno diritto al bonus di 100€?

Dovete sapere che anche i pensionati usufruiscono del bonus di 100 euro per poter rafforzare il proprio potere d'acquisto, le uniche condizioni sono ricevere l'assegno di solidarietà agli anziani e avere più di 65 anni. Per quanto riguarda il pagamento di questo, anch'esso è previsto per il 15 ottobre, all'incirca la stessa data del bonus pensionistico destinato alle pensioni modeste.

Il pagamento è automaticoe visto che ad occuparsene è la Cassa Nazionale di Assicurazione per la Vecchiaia (CNAV). Quest'ultimo non dovrà compiere ulteriori passaggi amministrativi per poter ricevere tale bonus.

LEGGI  Imprenditorialità: formazione gratuita per sviluppare il tuo business

Il bonus di 100 euro è un aiuto molto vantaggioso per più nuclei familiari bisognosi, inoltre non è soggetto ad alcun vincolo fiscale e non viene preso in considerazione per il calcolo dell'Irpef o delle condizioni di risorse per percepire altre prestazioni sociali.

Dipendenti e funzionari pubblici chi riceve il bonus di 100 euro per migliorare il proprio potere d'acquisto potrà, invece, trovare tale aiuto indicato in busta paga alla voce “Indennità da inflazione”.

Per concludere, devi sapere che è possibile in qualsiasi momento contattare il servizio online mesdroitssociaux.gouv.fr per ulteriori informazioni sui vari aiuti statali.