Per entrare in Francia, visitare il paese o stabilirsi lì per lavorare, è necessario completare alcuni passaggi, più o meno lunghi, compresa un'applicazione per il passaporto. Per i cittadini europei e svizzeri, i passaggi sono molto leggeri. I requisiti di ammissione possono quindi differire, così come le procedure per ottenere i permessi di soggiorno.

Condizioni d'ingresso in Francia

Gli stranieri possono entrare per qualche giorno o qualche mese in Francia. Le condizioni di ingresso variano in base al paese di origine e alle loro motivazioni. In alcuni casi, la loro iscrizione può essere rifiutata. Ecco tutto ciò che devi sapere sui soggiorni in Francia.

Soggiorni in Francia meno di tre mesi

I cittadini europei possono entrare e muoversi liberamente in Francia per un periodo di tre mesi. Possono o non possono essere accompagnati da membri della loro famiglia. Questo soggiorno di una durata massima di tre mesi può avere diverse ragioni: turismo, lavoro, stage, ecc.

I cittadini di paesi extraeuropei devono avere un visto per soggiorni di breve durata, un visto per soggiorni di lunga durata e un certificato di ospitalità. Agli stranieri può quindi essere negato il diritto di entrare in territorio francese in diverse situazioni.

LEGGI  Account di formazione personale: tutto ciò che devi sapere

Soggiorni di più di tre mesi

Gli europei che sono membri dello Spazio economico europeo o svizzeri inattivi possono risiedere liberamente in Francia. Dopo un soggiorno legale e ininterrotto di oltre cinque anni in Francia, acquisiscono il diritto di soggiorno permanente.

Per un soggiorno in Francia, i residenti stranieri devono avere un documento d'identità valido e un'assicurazione sanitaria. Inoltre, devono disporre di risorse sufficienti per evitare di gravare sul sistema di assistenza sociale del paese.

D'altra parte, i cittadini europei sono liberi di lavorare e vivere in Francia. L'attività professionale esercitata può essere non retribuita (a seconda dell'occupazione pubblica) o retribuita. Il permesso di soggiorno o di lavoro non è obbligatorio. Dopo cinque anni in Francia, ottengono anche un diritto di soggiorno permanente.

Ottenere un visto per la Francia

Per ottenere un visto per la Francia, è necessario contattare il dipartimento visti del consolato o l'ambasciata francese del proprio paese di origine. A seconda dei servizi, potrebbe essere necessario fissare un appuntamento. Per gran parte degli stranieri, ottenere un visto è un requisito essenziale per entrare in Francia. Alcuni sono, tuttavia, esentati in quanto cittadini degli Stati membri dell'Unione europea, di quelli degli Stati membri dello Spazio economico europeo e dello svizzero.

Ottenere un visto in Francia

Per ottenere un visto per la Francia, devi essere in grado di specificare la durata e il motivo del tuo soggiorno. I visti per soggiorni di breve durata hanno una durata di 90 giorni per 6 mesi. Pertanto, vengono sollecitati per turismo, viaggi di lavoro, visite, formazione, stage e attività retribuite (suggerendo di ottenere un permesso di lavoro). I visti di lunga durata riguardano quindi studi, lavoro, accesso a istituzioni private ...

LEGGI  Cosa devi sapere riguardo alla ritenuta

Per richiedere un visto per la Francia, è necessario disporre di diversi documenti giustificativi:

  • Un pezzo valido di identificazione
  • Documenti relativi al viaggio;
  • Il motivo del soggiorno in Francia;
  • L'indirizzo dell'alloggio;
  • La durata del soggiorno in Francia;
  • Un permesso di lavoro, se applicabile;
  • Livelihoods (risorse).

Un modulo dovrà essere completato a seconda del tipo di visto richiesto. I documenti devono essere originali e duplicati. Ambasciate e consolati decidono se concedere o meno il visto. Le scadenze possono variare enormemente da un paese all'altro. Tuttavia, è importante sapere che un visto rimane valido solo per un periodo di tre mesi dalla data di rilascio. Pertanto, le formalità devono essere intraprese di conseguenza. Il visto è apposto direttamente sul passaporto del cittadino. È quindi necessario per lui possederne uno.

Formulare un'applicazione per passaporti

In Francia, le domande per il passaporto francese vengono presentate presso i municipi. I cittadini francesi all'estero presentano la richiesta alle ambasciate e ai consolati del paese in cui si trovano. La presenza del titolare è fondamentale per rilevare le impronte digitali del documento.

Le condizioni da soddisfare per una domanda di passaporto

Coloro che desiderano ottenere il passaporto devono fornire il proprio documento di identità in corso di validità, nella versione originale accompagnata da fotocopia. L'importo del passaporto è quindi compreso tra 96 ​​e 99 euro. Infine, i richiedenti il ​​passaporto devono fornire una prova dell'indirizzo.

I ritardi nell'ottenimento del passaporto dipendono dal luogo e dall'ora della domanda. È quindi preferibile effettuare questa procedura diversi mesi prima della data del soggiorno per essere certi di ottenere il permesso in tempo. Un passaporto è quindi valido per 10 anni. Al termine di questo periodo, il passaporto sarà soggetto a rinnovo.

LEGGI  Aggiornamento sulla riconversione o promozione dello studio del lavoro (Pro-A).

Per concludere

Europei e svizzeri possono trasferirsi e stabilirsi liberamente in Francia, a condizione che non rappresentino un peso per il sistema di assistenza sociale. Devono quindi beneficiare di una fonte di reddito sufficiente come un lavoro o un'attività autonoma in Francia. Dopo cinque anni, ottengono il diritto di residenza permanente. I cittadini stranieri dovranno richiedere un visto per stabilirsi e lavorare temporaneamente in Francia. Possono andare all'ambasciata o al consolato francese nel loro paese di origine.