Quando ti stabilisci in Francia, l'apertura di un conto bancario è molto spesso un passaggio necessario. Non è davvero possibile vivere senza di essa: è fondamentale ricevere denaro, ritirarlo o pagatore prodotti e servizi ... Ecco alcuni suggerimenti per aprire un conto bancario in Francia e scegliere una banca.

Banca francese per stranieri

Se ti trasferisci in Francia per studiare o lavorare, l'apertura di un conto bancario è essenziale. I passaggi possono richiedere tempo, ma sono molto utili per coloro che desiderano soggiornare per diversi mesi o anni in terra francese.

Anche gli stranieri residenti in Francia devono aprire un conto bancario. Molti scelgono di rivolgersi a una banca straniera a causa di commissioni più basse. In effetti, mantenere il tuo account aperto nel tuo Paese può essere una decisione costosa e inutile.

La durata del soggiorno in Francia è decisiva per la scelta dell'offerta e della banca. I residenti stranieri non passeranno alle stesse banche o ai benefici se hanno programmato di rimanere più o meno di un anno in terra francese.

Condizioni per l'apertura di un conto in una banca francese

Coloro che desiderano aprire un conto bancario come cittadini stranieri dovranno presentare un documento di identità ufficiale. Può quindi essere un passaporto. Possono essere richiesti altri documenti che giustificano l'identità del richiedente. Ciò accade soprattutto quando quest'ultimo non può o non deve fisicamente recarsi presso un'agenzia (banche online, ad esempio). La persona deve essere maggiorenne e non deve essere vietata.

LEGGI  Le formalità relative alla patente e alla patente di guida in Francia

Sarà inoltre richiesta una prova (che giustifichi l'indirizzo di residenza in Francia). Ci si possono anche aspettare alcuni documenti che giustificano la sua situazione finanziaria, come il contratto di lavoro o la prova del reddito. Le banche francesi raramente autorizzano scoperti su questi conti bancari.

Aprire un conto bancario per più di un anno

Le banche oggi possono essere tradizionali e quindi fisiche, o completamente digitalizzate come nel caso delle banche online. Le loro offerte sono diverse e devono sempre essere confrontate.

Banche francesi tradizionali

Per i cittadini stranieri, il più semplice è di solito chiedere il parere di una banca francese tradizionale, soprattutto se non soddisfa i criteri previsti dalle banche online. Le persone che vogliono aprire un conto in banca devono risiedere in Francia, e non solo essere lì per il turismo.

Le principali banche presenti in Francia come Société Générale, BNP Paribas, Crédit Agricole, Crédit Mutuel o HSBC sono tutte banche che possono essere sollecitate da cittadini stranieri. Il semplice fatto di andare direttamente all'agenzia con una carta d'identità e una prova di identità e reddito può essere sufficiente per aprire un conto in banca.

Banche online

Quello che devi sapere sulle banche online è che spesso richiedono all'abbonato di avere un conto bancario da una banca francese. Ciò consente loro di verificare l'identità del titolare e proteggersi dalle frodi. Ogni persona che vuole aprire un conto bancario in Francia deve essere già fisicamente in una banca francese. Se il cliente non ha un account, deve prima rivolgersi a una banca francese fisica per aprire una prima. Sarà quindi libero di richiedere una banca online per cambiarlo.

LEGGI  Qual è la differenza tra stipendio netto e stipendio lordo?

Gli stranieri che risiedono in Francia per lavorare o continuare i loro studi saranno quindi in grado di rivolgersi alle banche francesi online. Sono ideali per i cittadini stranieri poiché sono i più economici. La maggior parte offre offerte gratuite e accetta clienti di tutte le nazionalità purché possano giustificare la propria domiciliazione in Francia.

Le banche online di solito hanno alcune condizioni, sebbene alcune siano più onerose di altre. Molto spesso, l'abbonato deve essere maggiorenne, risiedere in Francia e disporre dei documenti giustificativi necessari (identità, domicilio e reddito). Queste banche online sono: Fortuneo, ING Direct, Monabanq, BforBank, Hello Bank, Axa Banque, Boursorama ...

Aprire un conto bancario per meno di un anno

Questa situazione riguarda più spesso studenti e studenti Erasmus che vengono in Francia solo per pochi mesi. Questi cittadini stranieri cercano quindi una banca francese per aprire un conto e risparmiare commissioni bancarie (evitando commissioni di transizioni da paesi stranieri). In effetti, per questi studenti, le commissioni per pagamenti e prelievi sono così alte che è necessario aprire un conto bancario domiciliato in Francia.

Le banche online non offrono una soluzione adeguata a questi cittadini. Le banche tradizionali rimangono le migliori soluzioni per aprire un conto bancario quando la durata del soggiorno è inferiore a un anno.

Aprire un conto bancario in Francia mentre si vive all'estero

Gli stranieri che non vivono in Francia potrebbero dover prelevare un conto bancario in Francia. Le banche online non offrono questo tipo di offerta. Anche molte banche francesi tradizionali rifiutano di aprire questi conti. Rimangono poche soluzioni.

LEGGI  L'account di formazione personale (CPF)

Il primo è rivolgersi a una banca tradizionale per stranieri. Alcuni accettano clienti che non risiedono in Francia. In linea, solo uno lo consente ed è HSBC. Possono anche recarsi in una filiale e contattare Société Générale o BNP Paribas. Anche la Caisse d'Épargne e il Crédit Mutuel possono essere avvicinati.

Infine, un'ultima soluzione è a disposizione dei residenti stranieri: è la banca N26. È una banca tedesca che si estende a diversi paesi. Per iscriverti, devi risiedere in uno dei seguenti paesi: Francia, Germania, Irlanda, Austria, Spagna, Italia, Belgio, Portogallo, Finlandia, Paesi Bassi, Lettonia, Lussemburgo, Lituania, Slovenia, Slovacchia, Estonia e Grecia . Se si tratta di un RIB tedesco, l'effettiva legge sulla discriminazione bancaria in Europa obbliga le istituzioni francesi ad accettarlo. Questa alternativa può quindi rivelarsi interessante in molte situazioni.

Per concludere

Aprire un conto bancario in Francia può sembrare complicato. Tuttavia, questa pratica tende a essere semplificata nel corso degli anni, soprattutto per gli stranieri. Le banche francesi sono obbligate a conoscere i loro clienti. Stanno cercando di fornire loro soluzioni semplici per aprire il loro conto estero.