Qualunque sia l'argomento, preparare un piano di scrittura è sempre stata una regola essenziale da rispettare durante la nostra scuola. Oggi, la maggior parte delle persone ignora questo passaggio e finisce per subirne le conseguenze. Ovviamente siamo responsabili di ogni nostra scelta. Cercherò di mostrarti come la mancanza di un piano di scrittura sia un errore.

 Un piano di scrittura, il presupposto essenziale per organizzare le tue idee

Prima di mettere per iscritto le nostre idee, è fondamentale organizzarle utilizzando un piano strutturato per garantire la coerenza del messaggio che verrà veicolato.

Il piano ti aiuterà a gestire o organizzare tutte le informazioni relative a un determinato argomento. Tuttavia, se non si dispone di queste informazioni. Dovrai fare delle ricerche per selezionare il più rilevante. La stesura del piano verrà dopo. Questo è un passo molto importante, poiché riunisce i tuoi pensieri in un insieme coerente.

In generale, lo schema indica le idee principali del testo, seguito da idee secondarie, esempi o fatti per illustrarle. Non è quindi necessario preoccuparsi della scelta del vocabolario, così come della struttura delle frasi. In questa fase, questo è solo un breve riassunto degli scritti a venire. Questo ti dà una certa libertà di scrittura. Questo è un buon metodo per concentrarti sull'ordinamento delle informazioni che vorresti portare nella tua scrittura.

LEGGI  Tecniche di comunicazione scritta e orale

Informazioni sull'ordine

Non c'è scrittura o scrittura senza prima aver raccolto una quantità relativamente grande di informazioni. Questo passaggio è generalmente seguito dalla categorizzazione e quindi dalla classificazione di queste informazioni. Il punto più decisivo è dedurre le idee principali, le idee secondarie e così via. Questo è il modo migliore per scegliere l'ordine di presentazione dei tuoi pensieri, aiutando qualsiasi lettore a comprendere il tuo messaggio ea leggerlo senza difficoltà.

Innanzitutto è fondamentale porre la tesi al centro dell'argomento da sviluppare. Si tratta quindi di porre le seguenti domande: cosa, cosa dovrei scrivere? Rispondere a queste domande equivale a proporre una breve frase, illustrando ad esempio un grande titolo, che costituisce l'argomento e enuncia ampiamente l'idea da trasmettere al destinatario.

Poi devi organizzare le tue idee, una in coerenza con l'altra. Secondo me, la tecnica migliore per esprimere la tua creatività e raccogliere tutte le informazioni su un argomento è il Mind Mapping. Ciò non solo consente di avere una visione più concisa dei diversi concetti, ma stabilisce anche i collegamenti tra loro. Con questo sistema sei sicuro di aggirare la domanda.

primo passo :

Inizia con:

  • raccogliere tutte le idee che possono essere utili per la tua scrittura,
  • classificare quelli appartenenti alla stessa famiglia in una e stessa categoria,
  • eliminare quelli che, in considerazione dei tuoi obiettivi, alla fine non sono necessari,
  • aggiungi altre informazioni, se necessario, che potrebbero interessare il tuo lettore.
LEGGI  Email professionale, evita le formule familiari!

seconda fase :

Ora devi organizzare le idee che hai scelto, ovvero determinare le idee secondarie per generare un messaggio più conciso. Voltaire, nella sua opera letteraria " Candido ", Va nella stessa direzione affermando:" Il segreto della noia è dire tutto ". Abbiamo a che fare con un processo molto efficace per scrivere con successo.

Determina la situazione della comunicazione?

Cominciamo ricordando che la situazione comunicativa influenza molto la scelta del piano di scrittura. Questo si basa su una serie di cinque domande:

  1. Chi è l'autore? Qual è il suo scopo?
  2. Chi è il target previsto per la tua scrittura? Qual è il titolo o la funzione del lettore nei confronti dell'autore? Qual è il legame tra l'autore e i suoi lettori? La sua scrittura è basata su chi è come persona o è nel nome del suo titolo, o anche nel nome della società che rappresenta? Cosa giustifica la sua comprensione del contenuto dell'opera? Perché è importante che lo legga?
  3. Perché scrivere? È per fornire informazioni al lettore, per convincerlo di un fatto, per suscitare da lui una reazione? Cosa desidera l'autore per i suoi lettori?

È essenziale ricordare che la scrittura professionale è un modo di comunicare che ha le sue specificità. La persona che ti leggerà avrà un'aspettativa speciale. Oppure sei tu che scriveresti per una richiesta o in attesa di una risposta specifica.

  1. Su cosa si basa il messaggio? Cosa fa il messaggio?
  2. C'è una circostanza speciale che giustifica la scrittura? Quindi, è fondamentale determinare in modo rigoroso il luogo, oltre che il momento, anche il processo più adatto a veicolare il messaggio (è una e-mail, una segnalazione, una lettera amministrativa…).
LEGGI  Come scrivere in modo efficace al lavoro?

Dopo aver risposto a tutte le domande precedenti, puoi scegliere un piano di scrittura. Come vedremo nei prossimi articoli, non c'è solo un piano di scrittura, ma di più. Indipendentemente da ciò che intendi scrivere, risulta che quasi tutti gli obiettivi di comunicazione hanno un piano. Si tratta di condividere informazioni, attirare l'attenzione, convincere su un dato argomento o suscitare una sorta di reazione.