Entro il 2050, la popolazione urbana dell'Africa sarà di 1,5 miliardi. Questa forte crescita richiede una trasformazione delle città per soddisfare le esigenze di tutti gli abitanti delle città e garantire lo sviluppo delle società africane. Al centro di questa trasformazione, in Africa forse più che altrove, la mobilità gioca un ruolo fondamentale, sia per raggiungere il mercato, il luogo di lavoro o per visitare i parenti.

Oggi la maggior parte di questa mobilità viene effettuata a piedi o con i mezzi di trasporto tradizionali (in particolare nell'Africa subsahariana). Per soddisfare le crescenti esigenze e costruire città più sostenibili e inclusive, le grandi metropoli stanno acquisendo sistemi di trasporto di massa, come la BRT, il tram o persino la metropolitana.

Tuttavia, l'attuazione di questi progetti si basa su una previa comprensione delle specificità della mobilità nelle città africane, sulla costruzione di una visione a lungo termine e su solidi modelli di governance e finanziamento. Sono questi diversi elementi che verranno presentati in questo Clom (corso online aperto e massivo) che si rivolge agli attori coinvolti nei progetti di trasporto urbano nel continente africano, e più in generale a tutti coloro che sono curiosi delle trasformazioni nel continente africano .lavorare in queste metropoli.

Questo Clom è il risultato di un approccio di partenariato tra due istituzioni specializzate in questioni di trasporto urbano nelle città del sud, vale a dire l'Agenzia di sviluppo francese (AFD) attraverso il suo Campus (AFD - Cam), e la cooperazione per lo sviluppo e il miglioramento del trasporto urbano ( CODATU), e due Operatori della Francofonia, l'Università di Senghor la cui missione è formare dirigenti in grado di affrontare le sfide dello sviluppo sostenibile in Africa e l'Agenzia universitaria della Francofonia (AUF), la rete universitaria leader a livello mondiale. Specialisti della mobilità e del trasporto urbano sono stati mobilitati per completare il team di docenti di Clom e fornire una competenza esauriente sugli argomenti affrontati. I partner desiderano ringraziare in particolare i relatori delle seguenti istituzioni e aziende: l'Agence Urbaine de Lyon, CEREMA, il Facilitateur de Mobilités e Transitec.

LEGGI  Tecniche e patrimonio

Continua a leggere l'articolo sul sito originale →