Stampa Friendly, PDF e Email

Prestito di lavoro senza scopo di lucro: principio

Nell'ambito di un prestito del lavoro senza scopo di lucro, la società di prestito mette a disposizione di una società utilizzatrice uno dei suoi dipendenti.

Il dipendente mantiene il suo contratto di lavoro. Il suo stipendio è ancora pagato dal suo datore di lavoro originale.

Il prestito del lavoro è senza scopo di lucro. L'impresa prestatrice fattura all'impresa utilizzatrice solo le retribuzioni corrisposte al lavoratore dipendente, i relativi oneri sociali e le spese professionali rimborsate all'interessato ai sensi del provvedimento (Codice del lavoro, art. L. 8241-1) .

Prestito di lavoro senza scopo di lucro: fino al 31 dicembre 2020

A fine primavera, la legge del 17 giugno 2020 ha snellito il ricorso al prestito lavoro no profit al fine di consentire più agevolmente il prestito a dipendenti che erano stati posti in attività parziale ad un'azienda in difficoltà. difficoltà nel mantenere la sua attività a causa della mancanza di manodopera.

Pertanto, fino al 31 dicembre 2020, qualunque sia il tuo settore di attività, hai la possibilità di prestare dipendenti ad un'altra azienda:

sostituendo la previa consultazione informativa del CSE con un'unica consultazione ...

LEGGI  Rispondere alle obiezioni dei clienti