In questa serie di interviste, l'autore, imprenditore, evangelista e uomo d'affari Guy Kawasaki discute vari aspetti del mondo degli affari. Scopri come stabilire le priorità, evitare piani aziendali falliti, creare prototipi, anticipare nuovi mercati, utilizzare i social media e molto altro. Al termine di questa sessione video gratuita, avrai un approccio più pratico e dinamico al business e al suo rapporto con i social media.

Creazione di un business plan

Per prima cosa, farai una breve presentazione e presenterai il tuo piano aziendale.

Il progetto di business plan può essere suddiviso in tre parti.

– Sezione 1: Introduzione al progetto, al mercato e alla strategia.

– Sezione 2: Presentazione del project manager, del team e della struttura.

– Sezione 3: Prospettive finanziarie.

Sezione 1: Progetto, mercato e strategia

L'obiettivo di questa prima parte del business plan è definire il tuo progetto, il prodotto che vuoi offrire, il mercato in cui vuoi operare e la strategia che vuoi applicare.

Questa prima parte può avere la seguente struttura:

  1. piano/proposta: è importante descrivere in modo chiaro e preciso il prodotto o servizio che si vuole offrire (caratteristiche, tecnologie utilizzate, vantaggi, prezzo, mercato di riferimento, ecc.)
  2. analisi del mercato in cui operi: studio della domanda e dell'offerta, analisi dei concorrenti, tendenze e aspettative. Le ricerche di mercato possono essere utilizzate a questo scopo.
  3. Presentazione della strategia di attuazione del progetto: strategia aziendale, marketing, comunicazione, fornitura, acquisti, processo produttivo, programma di attuazione.
LEGGI  Obiettivo IPv6

Dopo il primo passaggio, il lettore del business plan dovrebbe sapere cosa offri, chi è il tuo mercato di riferimento e come avvierai il progetto?

Sezione 2: Gestione e struttura del progetto

La sezione 2 del business plan è dedicata al project manager, al team di progetto e all'ambito del progetto.

Questa sezione può essere opzionalmente organizzata come segue:

  1. Presentazione del responsabile del progetto: background, esperienza e competenze. Ciò consentirà al lettore di valutare le tue abilità e determinare se sei in grado di completare questo progetto.
  2. Motivazione per l'avvio del progetto: perché vuoi fare questo progetto?
  3. Presentazione del team di gestione o di altre persone chiave coinvolte nel progetto: Questa la presentazione delle altre persone chiave coinvolte nel progetto.
  4. Presentazione della struttura giuridica e della struttura del capitale della società.

Al termine di questa seconda parte, la persona che legge il business plan ha gli elementi per prendere una decisione sul progetto. Sa su quale base legale si basa. Come si svolgerà e qual è il mercato di riferimento?

Sezione 3: Stime

L'ultima parte del business plan è costituita dalle proiezioni finanziarie. Le proiezioni finanziarie dovrebbero includere almeno quanto segue:

  1. un conto economico previsionale
  2. il tuo bilancio provvisorio
  3. una presentazione del flusso di cassa previsto per il mese
  4. una sintesi del finanziamento
  5. una relazione sugli investimenti
  6. una relazione sul capitale circolante e sul suo funzionamento
  7. una relazione sui risultati finanziari attesi

Alla fine di quest'ultima sezione, la persona che legge il business plan deve capire se il tuo progetto è fattibile, ragionevole e finanziariamente sostenibile. È importante redigere il bilancio, completarlo con note e collegarlo alle altre due sezioni.

LEGGI  Certificazione europea: quali prospettive per il 2022?

Perché i prototipi?

La prototipazione è una parte importante del ciclo di sviluppo del prodotto. Ha una serie di vantaggi.

Conferma che l'idea è tecnicamente fattibile

L'obiettivo della prototipazione è trasformare un'idea in realtà e dimostrare che il prodotto soddisfa i requisiti tecnici. Pertanto, questo approccio può essere utilizzato per:

– Testare la funzionalità della soluzione.

– Testare il prodotto su un numero limitato di persone.

– Determinare se l'idea è tecnicamente fattibile.

Sviluppare il prodotto in futuro, eventualmente tenendo conto del feedback degli utenti e adattandolo alle attuali aspettative del gruppo target.

Convincere i partner e ottenere finanziamenti

La prototipazione è uno strumento molto efficace per attrarre partner e investitori. Consente loro di essere convinti dei progressi e della fattibilità a lungo termine del progetto.

Può anche raccogliere fondi per prototipi più avanzati e il prodotto finale.

Per la ricerca dei clienti

Offrire campioni in occasione di mostre e altri eventi pubblici è una strategia efficace. Può portare a un maggiore coinvolgimento dei clienti. Se sono interessati alla soluzione, possono effettuare un ordine allo stesso tempo.

In questo modo, l'inventore può raccogliere i fondi necessari per produrre il prodotto e portarlo sul mercato.

Risparmiare

Un altro vantaggio della prototipazione è che questo importante passaggio consente di risparmiare tempo e denaro. Ti consente di testare la tua soluzione e convincere più persone a vederla e adottarla.

LEGGI  Lavorare efficacemente come una squadra

La prototipazione ti evita di sprecare molto tempo e denaro nello sviluppo e nella vendita di soluzioni che non funzionano o che nessuno compra.

Continua a leggere l'articolo sul sito originale →