Stampa Friendly, PDF e Email

Un'e-mail professionale di successo: che aspetto ha?

L'e-mail garantisce una maggiore velocità nella trasmissione dei messaggi. Ma non scriviamo un'e-mail professionale mentre parliamo, ancor meno nello stesso modo in cui scriviamo una lettera o una mail. C'è un mezzo felice da trovare. Tre criteri consentono di identificare un'e-mail professionale di successo. Quest'ultimo deve essere cortese, conciso e convincente. Siamo interessati solo ai codici di cortesia come si addice alle e-mail professionali.

Una cortese email: che cos'è?

Per avere successo, l'e-mail professionale deve essere cortese, vale a dire un'e-mail con un appello all'inizio e una formula educata alla fine. Ogni formula deve essere scelta in base all'identità o allo status della persona a cui è indirizzata. Dipende quindi dal legame o dal grado di conoscenza esistente tra mittente e destinatario.

Come sai, ci sono codici di scrittura in qualsiasi attività commerciale. La formula cortese sarà sostenuta nella misura della distanza gerarchica che separa i corrispondenti.

Formule di chiamata in un'e-mail professionale

Ci sono diverse opzioni di chiamata in un'e-mail professionale:

  • Ciao

Il suo uso è talvolta criticato. Ma questa formula viene talvolta utilizzata quando ci si rivolge a persone che conosciamo, ma con le quali non abbiamo stretto legami abbastanza forti.

  • Ciao a tutti
LEGGI  Come creare la tua firma e-mail online facilmente e gratuitamente

Questa formula gentile viene utilizzata, a due condizioni. Il primo è che la posta è indirizzata a più destinatari contemporaneamente. Il secondo è che si tratta di un'e-mail informativa.

  • Ciao seguito dal nome

Questa formula di chiamata viene utilizzata quando il destinatario è un collega o una persona conosciuta.

  • nome del destinatario

In questo caso, si tratta di un individuo che conosci personalmente e con cui interagisci frequentemente.

  • signorina o signore

Questa è una relazione formale, quando il destinatario non ti ha rivelato la sua identità.

  • Signora, signore

Questa forma di ricorso corrisponde a situazioni in cui non sai se il tuo destinatario è un uomo o una donna.

  • Sig. Direttore / Sig. Professore…

Questa formula gentile si usa quando l'interlocutore ha un titolo particolare.

Espressioni cortesi alla fine di un'e-mail professionale

Come nel caso precedente, esistono molte formule educate per concludere un'e-mail professionale, tenendo conto del profilo del destinatario. Possiamo citare tra questi:

  • cordialmente
  • la vostra
  • Amitiés
  • saluti sincères
  • Sinceramente
  • Cordiali saluti
  • Distinti saluti

Comunque sia, la cortesia è anche saper rileggere. Potresti non saperlo, ma per la maggior parte delle persone nel mondo professionale, un'e-mail piena di errori indica una mancanza di considerazione per il destinatario. Per quanto possibile, dovresti quindi rileggerti per assicurarti che le regole grammaticali e sintattiche siano rispettate.

Altro punto essenziale, la sigla. Dovrebbe essere bandito dalle tue e-mail professionali, anche quando si tratta di un'e-mail scambiata tra colleghi.

LEGGI  Lettere di esempio per richiedere il pagamento per gli straordinari