Nella sua "Computer Threat Overview", l'Agenzia nazionale per la sicurezza dei sistemi informativi (ANSSI) passa in rassegna le principali tendenze che hanno segnato il panorama cibernetico nel 2021 ed evidenzia i rischi di uno sviluppo a breve termine. Mentre la generalizzazione degli usi digitali – spesso poco controllati – continua a rappresentare una sfida per le aziende e le amministrazioni, l'agenzia osserva un costante miglioramento delle capacità degli attori malintenzionati. Pertanto, il numero di intrusioni accertate nei sistemi informativi segnalate ad ANSSI è aumentato del 37% tra il 2020 e il 2021 (786 nel 2020 rispetto a 1082 nel 2021, ovvero quasi 3 intrusioni accertate al giorno).

Continua a leggere l'articolo sul sito originale →

LEGGI  Natale, Capodanno: il tuo datore di lavoro può obbligarti a lavorare?