È una piccola rivoluzione che stanno per sperimentare poco più di 1,3 milioni di liberi professionisti. La legge sul finanziamento della previdenza sociale per il 2021 prevede l'istituzione di un regime di indennità giornaliera unica e obbligatoria (IJ) in caso di congedo per malattia per tutti i liberi professionisti affiliati al Fondo Nazionale di Previdenza. Vecchiaia delle libere professioni (CNAVPL). Questo sistema entrerà in vigore dal 1 luglio. Se si conoscevano i principi fondamentali, sono state appena svelate le modalità pratiche.

Perché la creazione di un regime comune di indennità giornaliera?

Oggi, il sistema di protezione sociale per i liberi professionisti in termini di indennità giornaliera non è omogeneo a seconda delle professioni. Dei dieci fondi pensione e previdenza che raggruppano le libere professioni (avvocati esclusi), solo quattro prevedono il pagamento delle indennità giornaliere in caso di assenza per malattia. Questi sono quelli di medici, ausiliari medici, commercialisti, dentisti e ostetriche. Ma l'indennità non inizia fino al 91 ° giorno di congedo per malattia! A titolo di confronto, sono solo tre giorni per i dipendenti del settore privato o per i lavoratori autonomi. Risultato, mentre commercianti e artigiani beneficiano di indennità giornaliere in caso di malattia, malattia o

Continua a leggere l'articolo sul sito originale →

LEGGI  Trasferimento del diritto individuale alla formazione sul conto formazione personale: scadenza 30 giugno 2021