Stampa Friendly, PDF e Email

La maggior parte delle persone ha paura delle critiche. Perché ? Semplicemente perché è sempre stato considerato un rimprovero o una svalutazione. Tuttavia, può costituire una leva per lo sviluppo a condizione che sia costruttivo. Devi ancora sapere come formularlo, inviarlo e accoglierlo.

Cos'è la critica costruttiva?

La critica costruttiva è piuttosto un'arte. Deve consentire all'interessato di individuare i propri punti deboli e le lacune che deve colmare sui vari punti. Questo non è il caso della recensione negativa. Questo tende a generare sentimenti di colpa e frustrazione. Inoltre, distrugge seriamente l'autostima.

Secondo gli esperti delle relazioni interpersonali, devi fare una critica quando necessario, specialmente quando apprezzi qualcuno. Ma deve essere ben espresso. Questo aiuta la persona a progredire nella vita. Ma in tutte le circostanze, devi sempre ricordare che devi scegliere le tue parole prima di parlare, e quando è importante.

Come emettere critiche costruttive?

Per paura della reazione della persona interessata, la maggior parte delle persone esita a formulare una critica. Come prenderà l'osservazione? Potrebbe essere offesa? A volte ci chiediamo persino del futuro della relazione. Certo, è impossibile sapere come reagirà la persona e inoltre nulla può essere cambiato.

D'altra parte, si può prestare maggiore attenzione al modo di formulare e rilasciare le critiche. Deve anche essere reso ammissibile. Quindi ci sono alcune regole da rispettare per raggiungere un tale obiettivo.

LEGGI  Migliora la tua comunicazione interpersonale al lavoro

Scegli il momento perfetto

È fortemente scoraggiato reagire sotto l'influenza della rabbia. Altrimenti, corriamo il rischio di lanciare parole offensive e demotivanti. Per evitare questo deplorevole errore che può rovinare la relazione, devi aspettare che la tempesta si calmino prima di dire qualcosa. Inoltre, si può sfogare la sua rabbia in molti modi.

Se è essenziale reagire nell'immediato futuro, è necessario evitare di inviare i commenti alla persona presa di mira. In altre parole, non si dovrebbe criticare, ma piuttosto un'osservazione generalizzata.

Affidati sempre ai fatti

La seconda regola empirica non è quella di criticare il suo atteggiamento. Ammonta a giudicarlo. Ad esempio, dicendogli che è sbalordito se ha dimenticato un appuntamento importante non è altro che un rimprovero. Dobbiamo sempre essere basati sui fatti. Ecco perché dobbiamo ricordare le circostanze, il luogo, la data e l'ora.

È richiesta anche la preparazione. Le critiche da emettere devono essere formulate in anticipo, avendo cura di fornire esempi concreti. Inoltre, è necessario preparare la riunione. Se necessario, non esitare a esercitarti per trovare il tono giusto da adottare. Dobbiamo sempre ricordare che abbiamo un messaggio da trasmettere.

· Proporre una soluzione

Quando formuliamo critiche costruttive, dobbiamo accettare che anche la persona interessata abbia voce in capitolo. In altre parole, devi essere aperto alla discussione e lasciare che si esprima liberamente. Grazie a questo scambio, incoraggiamo l'altro a valutare adeguatamente la situazione.

Tenere conto dei suoi suggerimenti è altrettanto essenziale. Allo stesso tempo, devi aiutarlo a migliorare le cose proponendo le tue soluzioni. Ancora una volta, dobbiamo rimanere concreti e adottare una visione positiva. Quindi, invece di dire "dovresti avere", è meglio usare "potresti".

LEGGI  Come gestire la relazione con il suo manager?

Evidenzia i tuoi punti di forza

Fare una critica costruttiva significa anche mettere in luce i punti di forza degli altri per confortarli e proteggere la loro autostima. Diventando consapevoli delle proprie capacità, la persona interessata acquisisce motivazione e sicurezza. Può persino superare se stesso.

Inoltre, ricordare le cose giuste che la persona ha fatto è un modo migliore per affrontare la tua rabbia. Dimenticherai le tue delusioni, perché credi che possa fare la differenza e risolvere il problema. Avvertimento ! Durante l'intera intervista, è essenziale essere sinceri.

Azione supplementare

L'obiettivo con critiche costruttive è spingere la persona interessata a ottimizzare i propri progressi a lungo termine. In altre parole, il tuo intervento non si ferma dopo il primo colloquio. Dobbiamo seguire.

Ciò significa che devi rimanere disponibile se ha bisogno di aiuto o se incontra nuovamente un problema. Ovviamente, è impossibile raggiungerlo se non ha cambiato il suo comportamento.

Quando parli con il tuo interlocutore, è importante stare calmo. Dobbiamo anche lasciare da parte i sentimenti. Tieni presente che lo scopo non è quello di lamentarsi, ma di trovare un modo per migliorare la situazione.

Come ricevere critiche costruttive?

Se sei nella posizione di ricevere critiche, cosa dovresti fare? Ovviamente non è facile. Tuttavia, devi far parlare il tuo interlocutore. In nessun momento dovresti interromperlo. Inoltre, devi avere una buona capacità di ascolto.

LEGGI  Come gestire un collega che ha un atteggiamento negativo?

È anche meglio non minimizzare il problema. Dobbiamo ricevere le critiche emesse e tutte le emozioni che l'accompagnano. Non si tratta di giustificare te stesso. Deve essere chiaro al tuo interlocutore che vuoi veramente capire le sue parole. Se necessario, non esitate a fargli domande. In effetti, puoi assolutamente chiedere fatti specifici.

Se le emozioni negative vengono a sopraffarti, evita di rispondere immediatamente. La cosa migliore è fare un passo indietro e analizzare il contenuto delle critiche ricevute. Questo può aiutarti a capire meglio il messaggio del tuo interlocutore. Questo è quando puoi dare la tua opinione.

Allo stesso tempo, pensa a suggerire una traccia di miglioramento in base alla tua richiesta. Se lo fai, puoi migliorare le tue prestazioni e anche migliorare i tuoi rapporti con familiari, collaboratori e supervisori.

Per concludere, è necessaria una critica costruttiva. Deve consentire alla persona interessata di acquisire fiducia in se stessa e trovare i mezzi giusti per ottimizzare le proprie prestazioni. Ancora una volta, le parole scelte devono essere scelte con attenzione. La critica deve ricordare i fatti, evocare i punti di forza della persona presa di mira e includere una pista per il miglioramento. Se ricevi critiche costruttive, devi anche imparare a riceverlo. Non dobbiamo essere portati via. Devi ascoltare il tuo interlocutore e analizzare le sue parole. Devi ricordare che la capacità di emettere critiche costruttive o di riceverle in caso di errori da parte tua e una qualità che ti rafforzerà.